Banconeta euro

Garanzie per un prestito: vediamo quali sono

Dopo un periodo oscuro in cui molte persone nel nostro Paese hanno dovuto o voluto ridurre le spese all’essenziale e hanno anche evitato per quanto possibile di richiedere prestiti, con l’inizio della ripresa economica nazionale è salita la fiducia delle famiglie e si assiste ad una ripresa significativa anche delle richieste di prestiti, per l’acquisto di beni rinviato in questi anni o per liquidità al fine di tirarsi fuori da situazioni di momentanea difficoltà ma con la fiducia di onorare l’impegno di restituzione nel futuro. Siamo sinceri, però: tu presteresti il tuo denaro ad una persona che sai già che difficilmente riuscirà a restituirtelo? Gli Istituti di Credito prestano denaro per professione e da questo ricavano il loro guadagno. In caso di insolvenza non solo perdono il guadagno ma non vedono nemmeno tornare, almeno parzialmente, il capitale.

Il problema delle Garanzie

Al fine di tutelarsi da questi rischi tutte le Banche e tutte le Finanziarie prima di concedere il prestito richiesto valutano attentamente il rischio e la possibilità della persona di restituire capitale ed interessi. Prima di tutto valutano se la  persona è segnalata come cattivo pagatore o è iscritta nel Registro dei protestati, dopo di che valutano la capacità di restituzione. Se non hai nulla da offrire come garanzie per un prestito, inteso come bene su cui il creditore può rivalersi è difficile che il prestito ti venga concesso, è un rischio troppo alto per il creditore. Quali sono le Garanzie richieste per la concessione di un prestito? Se sei un lavoratore dipendente, soprattutto già con una significativa anzianità e con contratto a tempo indeterminato, in genere non avrai problemi ad ottenere un prestito perché lo stipendio e il tuo Tfr sono già una garanzia, altrimenti, soprattutto per cifre elevate, dovrai produrre altre garanzie come la casa o beni di valore che puoi lasciare in pegno pur restando sempre il proprietario e che ti verranno restituiti all’estinzione del prestito.

Un’altra garanzia può essere quella offerta da una terza persona che garantisce per te, in caso di insolvenza, il pagamento di quanto dovuto. In questo caso, se ritardi o salti delle rate e altrettanto fa il tuo garante, entrambi sarete segnalati come cattivi pagatori, quindi in genere il garante è una persona vicina a te, un parente stretto o un amico intimo, di quelli veri. Per ottenere un prestito hai un’ampia scelta sia sul territorio che sul web ma ti consigliamo di scegliere Istituti di provata serietà come, ad esempio, Prestitimag.it , organizzazioni che lavorano seriamente certo nel loro interesse dal momento che in fondo questo è il loro lavoro ma con notevole attenzione anche alla tutela e sicurezza per i propri clienti.