Happ thanksgiving

Thankgiving: che cos’è il giorno del Ringraziamento?

Abbiamo tutti imparato a conoscere il giorno del Ringraziamento, il Thankgiving, dai tanti film che ci giungono da oltre atlantico nei quali vediamo così spesso le immagini della festa del Ringraziamento, una delle feste più importanti negli Stati Uniti. Altrettanto tutti sappiamo come il Tacchino sia una presenza costante ed irrinunciabile sulle tavole americane nella celebrazione di questa festa ma per comprendere il significato e l’origine di questa importante festa dobbiamo necessariamente fare alcuni passi indietro nella storia. Partiamo dall’arrivo dei Conquistatori Spagnoli nel XVI secolo quando le popolazioni locali, i famosi Incas e Aztechi videro arrivare dalle onde dell’oceano quelle navi che erano cose assolutamente sconosciute per loro, dalle quali scendevano uomini bianchi vestiti in maniera strana, sempre per loro, in un primo tempo credendoli Dei, quindi accogliendoli con tutti gli onori invece di combatterli. Se non fosse stato così, gli spagnoli, poche centinaia di uomini, sarebbero stati facilmente sopraffatti dai fieri guerrieri di queste popolazioni, invece queste furono decimate non tanto dalle armi spagnole quanto dai batteri e virus che inconsapevolmente portarono e verso cui Incas e Aztechi non avevano anticorpi, morendo rapidamente come mosche.

Furono gli Aztechi a fare dono agli Spagnoli di quei loro volatili di cui gli indigeni si nutrivano, i tacchini, sconosciuti agli spagnoli, che questi portarono in Europa cominciando ad allevarli. Un secolo dopo i tacchini erano cambiati rispetto ai primi donati dagli Aztechi, più grassi, più gustosi al consumo alimentare e furono i  Padri Pellegrini del Mayflower a reimportarli in America, sbarcando sulle coste del Massachusetts dando inizio ad allevamenti intensivi. Furono questi Padri a festeggiare per la prima volta, nel 1621, ringraziando il Signore per l’abbondante raccolto che si realizzò in quell’anno, sacrificando i loro tacchini allevati e facendo una grande cena in onore al Signore: era nato il giorno del ringraziamento che si celebra ormai da quasi 400 anni ogni quarto giovedì di novembre.

La nascita della Festa Nazionale del Thankgiving

Oltre 200 anni dopo la prima festa del Ringraziamento, Abramo Lincoln decise, durante la guerra di Secessione, di istituire la Festa Nazionale del Ringraziamento, trasformando il senso religioso della ricorrenza in una festa civile, un giorno in cui gli Americani ringraziano per quanto hanno, ringraziano il Signore, i parenti, gli amici, la vita. Da allora la Festa del Ringraziamento si celebre in tutti gli Stati Uniti, rigorosamente nelle case degli Americani, mai al ristorante in quanto è una festa molto intima familiare con parenti ed amici e coerentemente con l’origine della festa, non deve mai mancare il tacchino, se ne consumano solo in quel giorno oltre 45 milioni di esemplari. Visita gli Stati Uniti, viaggia in Usa e non perderti questa festa, vivi la speciale atmosfera ad essa collegata. Chi non festeggia questo giorno sono i tacchini, le femmine che non vedono mai il sole, sfruttate per la riproduzione e poi macellate, i pulcini cui appena nati si taglia il becco affinché non si feriscano tra loro e così via. Loro hanno poco da ringraziare.